Followers

mercoledì 18 gennaio 2012

...quando ti crolla il mondo addosso...



Questa estate, mentre eravamo in vacanza, Matteo ha avuto una forte laringite e mi sono rivolta, per la prima volta in 4 anni, ad un pediatra privato.
Allora Rimasi molto sorpresa dalla minuziosità della visita, al termine della quale, mi disse che dovevo portare Matteo a sostenere esami specifici per le corde vocali perchè le aveva viste un pò allentate.
Ieri avevamo appuntamento all'ospedale Umberto primo di Roma per fare la visita.
Non sapevo esattamente cosa ci attendeva, Quando ho capito che avrebbero infilato a Matteo un tubicino con telecamera nel naso per arrivare fino alle sue corde vocali era già troppo tardi. Lui urlava e si dimenava mentre sullo schermo potevamo osservare il bambino da dentro.
"Eccolo là!" esclama la dottoressa  "c'è un grosso nodulo tra le corde vocali"
"cosa dobbiamo fare?" chiedo confusa. Lei spiega che il mio pediatra è stato bravissimo nel fare questa diagnosi perchè non hanno mai avuto un bambino così piccolo con un nodulo così grosso. "lo rivediamo tra sei mesi. Se è cresciuto bisogna asportarlo chirurgicamente."
"Non si può fare nulla?" chiedo prima di rassegnarmi
"Si signora Ma non si può avviare una terapia logopedica di riabilitazione delle corde vocali perchè il bambino è troppo piccolo."
"In ospedale no." dico io "ma privatamente ci sarà qualcuno che lo fa"
Non mi dava speranze ed io non mi sono rassegnata. Venerdì mattina vedo una logopedista specializzata in riabilitazione foniatrica per bambini che non sa se Matteo è troppo piccolo. Ma almeno ci prova.
incrociatevi per noi.

22 commenti:

  1. Immagino come tu ti possa sentire in questo momento. Non credo ci siano parole in grado di consolarti e non sono neanche vicina a te per abbracciarti. Pensa solo che dopo la tempesta torna sempre il sereno, te lo dice una che ne ha passate davvero tante di tempeste. L'importante è non perdersi d'animo e non rassegnarsi ma vedo che sei già sulla buona strada: continua così. Incrocio tutto.

    RispondiElimina
  2. In bocca al lupo!! In caso, però, fosse necessario un intervento chirurgico, non abbatterti davvero! Un abbraccio.

    RispondiElimina
  3. Ma certo che incrociamo le dita per voi! Soprattutto per Matteo, incrocio le dita delle mani e di piedi! In bocca al lupo!

    RispondiElimina
  4. ho rischiato la medesima cosa con arianna, solo che lei aveva 7 anni, per fortuna poi la voce è tornata da sola ( ma erano mesi che gracchiava);
    i bambini sordi fanno logopedia fin da piccolissimi, e l'età non è di ostacolo, quindi credo si possa fare.
    Con Cri, che ha 3 anni e mezzo, ho affrontato 3 interventi, l'ultimo la scorsa settimana. I bambini a quest'età sono già grandi, e capiscono un sacco di cose, ti auguro di poter saltare quest'esperienza.
    Ma se sarà, stai tranquilla. Passa. Un abbraccio al piccolo, l'esame deve essere stata una dura prova per lui.♥

    RispondiElimina
  5. beh dai e' meglio averlo saputo adesso. pensa ( scusa non ti voglio portar sfiga ma ho avuto esperienza personale) se fosse diventato qualcosa di brutto. lo so che gli hanno fatto un esame invasivo, e tu ti saresti fatta fare 100 volte la stessa cosa piuttosto che farla subire 1 volta a lui. e magari hai dovuto tenerlo fermo. quando a Leo ( 1 anno) hanno dato su un dito ( che gli era esploso per essersi tirato un mobile sul dito) 9 punti piu' l'anestesia in carne viva, ti giuro che a tenerlo credevo di morire, io, a vederlo gridare... poi tutto e' passato. equando gli han trovato un neo che poteva essere un melanoma, letale in meno di un mese a quell'eta', e tu stai la notte, tutte le notti a contare i giorni passati dai giorni in cui forse non te ne sei accorta. e il pediatra che ti dice, signora se e' maligno in una settimana lo sapremo....dai vedrai, che andra' tutto bene. oggi par che il mondo ti cada addosso, domani baceresti il medico che te l' ha "salvato"....vedrai che medici bravi ce ne sono tanti, bravissimi, anche se hanno un modo che a noi mamme fa impazzire...un in bocca al lupo enorme ma vedrai che tutto andra' per il meglio!

    RispondiElimina
  6. Grazie a tutti per il sostegno!!! Il problema e' che non e' un problema di linguaggio perche' Matteo parla benissimo! Il problema e' che la riabilitazione all'utilizzo della voce si fa alle "vecchie" insegnanti che hanno urlato una vita non ad un bimbo di 4 anni!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a padova so che ci son dei logopedisti molto bravi che lavorano e si son formati solo con bambini, se hai bisogno chiedimi che mi informo, una visita in piu' non fa mai male, e se hai bisogno io ho anche una casa libera.

      Elimina
    2. non ci pensavo... ma mi è venuto in mente che ad arianna hanno aiutato le lezioni di canto! abbiamo una maestra giapponese che si era accorta di questo problema di arianna, e lei l'ha aiutata molto nelle lezioni di canto (corale, non singole, ma con tecnica)
      provare non nuoce, era una riabilitazione all'uso della voce

      Elimina
  7. Non per rassicurarti,ma mio figlio ne ha due di noduli,la logopedista mi ha dato gli esercizi da fare ma non pensare che essere più grandi aiuta(il mio ne ha quasi 14 e di pazienza proprio non ne ha).Oggi abbiamo fatto la visita di controllo dall'allergologa perchè l'anno scorso non ha fatto altro che soffrire di tosse stizzosa che pensavo fosse allergica,ed oggi mi ha dato invece la cura con antibiotico perchè ha i valori della ves e lo steptozyme(non so se si dice così)un pò alterati,quindi stiamo via via escludendo che la tosse sia di natura allergica.L'ultimo otorino che me lo ha visitato mi ha consigliato oltre agli esercizi logopedici,una terapia con aerosol e non gridare per 3 mesi(cosa difficilissima,e che non è riuscito a fare del tutto,sai questi maschietti.....)e mi ha detto che la tosse persistente è dovuta ai noduli che infiammandosi fanno passare meno aria e danno origine a questa tosse stizzosa.Poi il medico di famiglia gli ha dato una cura immunostimolante e per fortuna quest'anno la tosse non lo ha martoriato come l'anno scorso,quando vedo che ha un pò di tosse secca e la voce un pò rauca ricomincio con l'aerosol.Mio figlio l'ho portato da due otorini diversi per vedere se la diagnosi era differente,ma in entrambi i casi hanno trovato i due piccoli nodi,ed entrambi mi hanno dato la terapia con aerosol,esolo il primo mi ha detto che se peggiorava si poteva più in là parlare di intervento.Adesso deve fare queta cura,rifare gli esami il tampone faringeo poi di nuovo la visita pneumologica e poi lo farò di nuovo vedere dall'otorino e speriamo che questi calletti se ne vadano via!!!!!!E con essi anche la tracheite xchè è questa che nel corso degli anni gli ha provocato questi noduletti.Comunque,che cosa posso consigliarti,ascolta la logopedista e poi...lo so è fastidioso ma tutti gli otorini usano la telecamerina,fallo vedere da un 'altro otorino,giusto per sentire un'altro parere vedere se confermano la stessa diagnosi e se ti danno una cura in più oltre alla logopedia.Baci Giulia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Giulia! La tua testimonianza mi e' di grande conforto!!!

      Elimina
  8. Sono con te. Ti stringo forte e prego per voi.

    RispondiElimina
  9. amica, io ti sono vicina, lo sai! Non ti preoccupare, sono sicura che tutto si risolverà per il meglio, i bambini hanno mille risorse, guarda Arianna!!! Ti abbraccio forte forte.

    RispondiElimina
  10. Coraggio Yummy!!! Incrocio le dita...

    RispondiElimina
  11. Incrocio tutto quello che è possibile incrociare...ti penso...

    RispondiElimina
  12. Ti sono vicina,fatti coraggio,fai bene a sentire il parere di un altro.So comenti senti,anche a me ,lo scorso giugno è crollato il mondo addosso.La mia bimba di quasi 7 anni mentre giocava a palla è caduta fratturandosi il femore...non ci credevo... l'hanno dovuta operare ,la frattura era scomposta....
    Ti chiedo scusa se mi sono dilungata raccontandoti la mia storia,ma è per dirti che ti capisco e ti sono vicina.Forza che tutto si risolve!

    RispondiElimina
  13. tutto incrociato e fatti coraggio!

    RispondiElimina
  14. mi spiace...spero che l'incontro dia buoni frutti...la corretta diagnosi è comunque positiva perchè ti dà la possibilità di provare ad intervenire...mannaggia vorremmo che i nostri figli fossero sempre in buona salute e quando ci accorgiamo di queste cose ci crolla il mondo addosso...forza e coraggio...e tu ne hai tanto...un abbraccio

    RispondiElimina
  15. Facciamo il tifo per voi, vedrai che va tutto bene!

    RispondiElimina
  16. Sono certa che andrà tutto bene. Dita incrociate e pensiero a voi!

    RispondiElimina
  17. Forza!! Vedrai che andrà tutto bene, se vuoi ci sentiamo e ti do anche i contatti di una logopedista di Roma. E' una suora francescana ed hanno lo studio presso la loro casa generalizia a roma, dove lavorano anche con i bimbi della materna. fammi sapere. In bocca al lupo!

    RispondiElimina